Download Archivio di filosofia - Marco Maria Olivetti Un filosofo PDF

Read or Download Archivio di filosofia - Marco Maria Olivetti Un filosofo della religione PDF

Similar other social sciences books

Orientalismus und demokratische Öffentlichkeit. Antimuslimischer Rassismus aus Sicht postkolonialer und neuerer kritischer Theorie

Seit Jahren wird in politischer Öffentlichkeit und Wissenschaft heftig darüber gestritten, welches Sprechen über den Islam als legitimer Teil demokratischer Debatten zu betrachten ist und welches nicht. Diese Konflikte nimmt Floris Biskamp als Ausgangspunkt für eine theoretische Diskussion von Aushandlungen kultureller Differenz in der demokratischen Öffentlichkeit.

Additional resources for Archivio di filosofia - Marco Maria Olivetti Un filosofo della religione

Sample text

Ci sono almeno due buone ragioni per far ciò : a) in Olivetti la messa in evidenza dei limiti intrinseci alla teoria non è in nessun caso conseguenza o premessa di un abbandono, ma semmai di una iperbolizzazione della teoria medesima e del suo potenziale critico ; 2 b) quanto Olivetti viene elaborando sul tema dell’intersoggettività si presenta come un insieme organico e articolato di riflessioni, che discutono teorie concorrenti (la teoria sistemica, per esempio, o quella dell’agire comunicativo), che tentano di offrire soluzioni alternative alle difficoltà che quelle incontrano : che avanzano, insomma, 1 « Di proposito ho usato l’espressione indiretta e non tecnica “pensare a” (“pensare all’intersoggettività”, “pensare a Dio”) e non quella diretta, tecnica, in cui il verbo pensare è costruito con il complemento oggetto » ; Marco Maria Olivetti, Trascendentale senza illusione.

Questa contraddizione non va naturalmente intesa nel suo significato strettamente logico. Nell’« ecumenismo architettonico » che caratterizzerebbe per Olivetti la fenomenologia contemporanea del tempio tale tensione si traduce in quel disporsi intorno che fa nascere il ‘centro’ e dunque può essere inteso come una straordinaria accentuazione della soggettività, senza però che ciò precluda la comprensione di tale disporsi come conseguenza di una centralità che preesiste (nelle chiese cattoliche post-conciliari, non a caso, il cerchio rimane comunque aperto, l’altare è il centro).

Pp. 11-12, qui p. 12. , pp. 15-18, qui p. 17. 3 Cfr. , pp. 223-240, in particolare, per il nucleo dell’argomentazione anche per ciò che riguarda il nesso tra filosofia della religione e un’etica pensata come filosofia prima, pp. 236-237 : « Quale può essere allora il senso e il compito di una filosofia della religione oggi ? Quello di non dimenticare la sua origine (la crisi dell’ontoteologia, soltanto grazie alla quale, del resto, essa può continuare ad esistere) e dunque di mostrare che l’inevitabile “secolarizzazione” della teoria della società non è una 2 i colloqui «castelli» 45 Olivetti nell’Avant-propos del Colloquio sull’argomento ontologico, l’argomento ontologico configura tutt’altro che una posizione solipsistica, per cui la stilizzazione heideggeriana dell’ontoteologia non coglierebbe l’apertura presente nella chiusura circolare e riflessiva della metafisica ontoteologica.

Download PDF sample

Rated 4.81 of 5 – based on 33 votes